GIANFRANCO CHIARELLI: LE NOSTRE PROSPETTIVE DI SVILUPPO

D. Onorevole Chiarelli una nuova sfida elettorale, in un momento molto difficile per il nostro Paese, come intende affrontarla?
r. Lo stato in cui versa il nostro paese oggi è sicuramente estremamente critico, per usare un eufemismo; i governi di centro-sinistra, con il valido contributo della parentesi tecnica targata Monti-Fornero, ci consegnano un’Italia sostanzialmente senza prospettive di sviluppo, con un altissimo livello di disoccupazione reale, una pressione fiscale fuori misura, e un generale stato di insicurezza. In questo contesto il mio impegno, e in generale quello del centrodestra, è quello di proporre una reale alternativa, con un progetto che segni realmente la svolta.

Leggi tutto “GIANFRANCO CHIARELLI: LE NOSTRE PROSPETTIVE DI SVILUPPO”

CHIARELLI: NONOSTANTE LE PROMESSE SI CONTINUA AD IGNORARE L’AEROPORTO DI GROTTAGLIE

L’aeroporto di Bari resterà chiuso al traffico dal 28 febbraio sino a tutto l’8 marzo 2018.
Lo ha reso noto Aeroporti di Puglia; a causa dei lavori di potenziamento delle infrastrutture di volo e il prolungamento della pista RW 07/25.

La decisione di utilizzare in alternativa, esclusivamente l’aeroporto di Brindisi durante la fermata per manutenzione dello scalo di Bari e il continuo ignorare la struttura di Grottaglie, è l’ennesimo segnale di totale disattenzione per la provicia ionica. Leggi tutto “CHIARELLI: NONOSTANTE LE PROMESSE SI CONTINUA AD IGNORARE L’AEROPORTO DI GROTTAGLIE”

LA MIA E’ STATA UNA SCELTA CONDIVISA DALL’INTERA COALIZIONE

Intervista all’onorevole Gianfranco Chiarelli candidato alla Camera nel collegio 11
“La mia è stata una scelta condivisa dall’intera coalizione”
Sono stati giorni difficili per la politica italiana, alle prese con la definizione delle candidature per le prossime elezioni del 4 marzo. Nessun partito è stato risparmiato da un serrato confronto tra le varie anime interne, da polemiche, da proteste. Clamorose, ad esempio, come quella del Partito Democratico di Taranto, sfociata nella occupazione della sede del comitato provinciale. Come è noto anche nell’ambito di chi si presenta ancora come novità, il Movimento Cinque Stelle, non sono mancate polemiche e proteste con la nascita addirittura di comitati che mettono in seria discussione le parlamentarie. Come si diceva difficoltà si sono registrate in tutti i campi. Tanti nomi eccellenti non riconfermati, e molte candidature del tutto inattese. Come in ogni regola c’è sempre l’eccezione; una di queste è sicuramente quella del parlamentare uscente, Gianfranco Chiarelli. Nonostante le voci, spesso diffuse ad arte, di incertezze rispetto alla sua ricandidatura, l’avvocato martinese è uno dei pochi ad essere stato confermato senza problemi tra i parlamentari della squadra di Fitto. Lo abbiamo intervistato:

Leggi tutto “LA MIA E’ STATA UNA SCELTA CONDIVISA DALL’INTERA COALIZIONE”

ELEZIONI POLITICHE: CHIARELLI IL CANDIDATO DEL CENTRODESTRA

Confermata la candidatura del deputato uscente Gianfranco Chiarelli, espressione dell’intero centrodestra come unico candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Martina Franca (Puglia 11).

Il collegio comprende i comuni di: Carosino, Castellaneta, Crispiano, Fragagnano, Ginosa, Grottaglie, Laterza, Martina Franca, Massafra, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Mottola, Palagianello, Palagiano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico, San Marzano.

Uniti si vince!

DIT-NCI: NESSUN DUBBIO SULLA CANDIDATURA DI CHIARELLI

È comprensibile che in questi giorni dedicati dai vari movimenti politici alla definizione degli accordi programmatici, e, naturalmente alle candidature, ci sia un certo fermento che si manifesta prevalentemente attraverso gli organi di informazione, alimentando un naturale dibattito che trova terreno fertile nei principali social. Leggi tutto “DIT-NCI: NESSUN DUBBIO SULLA CANDIDATURA DI CHIARELLI”

OSPEDALE SAN CATALDO, CHIARELLI: TROPPI RITARDI

Troppi ritardi e incertezze caratterizzano il nuovo ospedale San Cataldo di Taranto, il sindaco convochi conferenza di servizi.

“Con l’inserimento dei fondi nel Contratto istituzionale di sviluppo a parere di Invitalia sono stati messi al sicuro rispetto al rischio definanziamento gli oltre 200 milioni di euro da anni destinati dal Cipe al nuovo ospedale San Cataldo di Taranto. Quindi non vi è l’obbligo, sempre a parere di Invitalia, di assumere obbligazioni giuridicamente vincolanti per la realizzazione del nuovo ospedale entro il 31 dicembre 2017, così come invece è previsto dal decreto Milleproroghe del 2017. Leggi tutto “OSPEDALE SAN CATALDO, CHIARELLI: TROPPI RITARDI”