L’attività politica

Alle elezioni regionali in Puglia del 2005 viene eletto consigliere nelle liste de La Puglia Prima di Tutto (movimento politico pugliese affiliato a Forza Italia) in provincia di Taranto. Nel 2009 aderisce al Popolo della Libertà. Alle successive regionali del 2010 viene rieletto consigliere tra le fila del Popolo della Libertà in provincia di Taranto con 13.300 preferenze circa. Alle elezioni politiche del 2013 è candidato alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Puglia, nelle liste del Popolo della Libertà (in ottava posizione), venendo eletto deputato della XVII Legislatura. E’ capo gruppo all’interno della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e componente della Giunta per le Autorizzazioni, del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa e del Collegio d’appello. Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia. Il 30 maggio 2015, abbandona Forza Italia per aderire ai Conservatori e Riformisti di Raffaele Fitto. Il 19 novembre 2015, assieme agli altri deputati di CoR passa al gruppo misto, aderendo alla componente “Conservatori e Riformisti”. Con la trasformazione del movimento nel partito Direzione Italia assume l’incarico di Coordinatore Provinciale a Taranto.