NEUER A MARTINA FRANCA “IMPENSABILE”. DA CHIARELLI UN ESPOSTO ALL’ODG: ARTICOLO DENIGRATORIO

In riferimento alla visita a Martina Franca del portiere della nazionale tedesca, una testata web ha pubblicato un articolo dai contenuti chiaramente denigratori ed offensivi nei confronti della città. L’onorevole Gianfranco Chiarelli non ci sta e invia un esposto all’ordine dei giornalisti:

L’articolo pubblicato su una testata web registrata al tribunale di Milano, che, parlando della visita del  portiere della nazionale tedesca Manuel Neuer a Martina Franca, denigra ed offende la città, e con essa i suoi abitanti, supera ogni limite consentito dal diritto ad esprimere liberamente le proprie opinioni.  L’articolista mostra di non conoscere nulla di ciò che scrive; di non sapere probabilmente neppure dove si trovi Martina Franca; la seconda città per  dimensione  ma soprattutto per rilevanza economica e culturale della provincia di Taranto. Fonte principale del PIL dell’intero territorio. Nota come la “capitale della Valle d’Itria”. A parte monumenti come la basilica o il palazzo ducale, Martina Franca, ad esempio, è conosciuta nel mondo per il suo “Festival della Valle d’Itria” di livello internazionale, per uno scrittore del calibro di Donato Carrisi; conosciuta in Italia per artisti di grandi spessore come la show-girl Rossella Brescia, che ha calcato i palcoscenici più importanti d’Italia e condotto trasmissioni televisive e radiofoniche di grande successo, lo scrittore Mario Desiati, il giornalista Marco Ferrante, il cantautore Renzo Rubino, gli attori Lucio Montanaro, Beppe Convertini, per citare solo alcuni. Ha dato i natali a Giuseppe Chiarelli presidente della Corte Costituzionale nei decenni scorsi, Guglielmo Motolese grande arcivescovo di Taranto, Paolo Grassi che fu presidente della Rai.

Una città che, rimanendo nell’ambito sportivo di cui si occupa prevalentemente la testata, è quella natale del talento in ascesa Antonio Giovinazzi, terza guida della Ferrari. A nessuno è consentito offendere gratuitamente e in modo così volgare una intera comunità e men che meno Martina Franca. Riservandomi di valutare ogni azione utile al ristoro del grave danno d’immagine subito, auspico che gli organi competenti, a cui mi sono rivolto con un esposto, valutino ogni necessaria azione sul  piano della sanzione disciplinare per chi ha violato ogni più elementare regola professionale e deontologica.

VIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *