LEGGE DI STABILITA’ 2018: NESSUNA PROSPETTIVA DI REALE SVILUPPO

Legge di stabilità 2018, una vera e propria manovra propagandistica, tutta bonus e regalie, senza alcuna prospettiva di reale sviluppo. Si rinviano alle prossime finanziarie i problemi, come, ad esempio, l’aumento dell’Iva, previsto per il 2020. Nessun accenno alla riduzione delle tasse, nessuna reale attenzione verso le imprese, le professioni, il tessuto produttivo del Paese, sempre più in difficoltà. Per non parlare dell’accanimento nei confronti dei pensionati e della beffa dell’Ape Social per i lavoratori precari. Una legislatura che si conclude nel modo peggiore, lasciando gli italiani in una condizione di totale incertezza, e senza alcuna prospettiva di crescita!

CHIARELLI: UNIAMO IL CENTRODESTRA PER DARE SPERANZA AI TARANTINI E AGLI ITALIANI!

Questa mattina ho portato il mio saluto, a nome personale e rappresentando il pensiero di tutti gli amici di Direzione Italia, al congresso provinciale di Fratelli d’Italia. Nel mio intervento ho ribadito la necessità di ricercare momenti di confronto tra forze ideologicamente omogenee, come viatico per costruire una solida alleanza in grado di proporre una reale alternativa ai (mal)governi della sinistra e all’antipolitica inconcludente.
Uniamo il centrodestra per dare speranza ai tarantini e agli italiani!
 

PENSIONI DECURTATE: POLETTI CHIEDA SCUSA AI PENSIONATI, ALTRO CHE ESPRIMERE SODDISFAZIONE!

Giuliano Poletti, si è detto «soddisfatto» per la sentenza, che ha promosso il provvedimento sulle perequazioni pensionistiche, «perché ha stabilito la bontà del nostro lavoro e il rispetto dei principi costituzionali». Ancora una volta il ministro esprime concetti che risultano offensivi della intelligenza e della dignità dei cittadini. La Consulta come è noto, ha bocciato il blocco della rivalutazione delle pensioni stabilito dal governo Monti. Leggi tutto “PENSIONI DECURTATE: POLETTI CHIEDA SCUSA AI PENSIONATI, ALTRO CHE ESPRIMERE SODDISFAZIONE!”